Visita alla centrale idroelettrica di Cardano

Il 18 aprile 2013 abbiamo visitato la centrale idroelettrica di Cardano, con la III media della scuola G.Pascoli di Appiano. La visita fa parte di un percorso avviato in collaborazione tra il centro giovani Sub e la scuola, nell’ambito del progetto “ImpattoZero”, per valorizzare conoscenze acquisite nel contesto scolastico, affiancandole a momenti di apprendimento informale.

La centrale di Cardano, costruita nel 1929, era considerata all’epoca la più grande e moderna d’Europa. Un’opera caratterizzata dall’imponenza, non solo della costruzione ma anche di “ciò che muove” (portata dell’acqua, potenza, energia). E’ affascinante pensare che per anni la centrale di Cardano, alimentata dal fiume Isarco, ha consentito anche il funzionamemto della Ferrovia del Brennero. Tutta l’acqua utilizzata per la produzione di energia, dopo aver attraversato le condotte forzate e alimentato le turbine,  viene restitutita al fiume. Questo tipo di produzione avviene cercando di ridurre l’impatto sull’ambiente circostante ed a questo scopo sono anche stati stanziati dei fondi per interventi ambientali volti a mitigare e compensare gli effetti degli impianti sul territorio circostante e sulla popolazione.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>